Pompe Di Calore Castelli Romani

Questa scheda è stata visualizzata 49 volte
Pompe Di Calore Castelli Romani
User Rating: 5 (1 votes)

Come risparmiare con le migliori  Pompe di calore Castelli Romani per termosifoni aria acqua una volta che abbiamo scelto, o qualcuno ha scelto per noi la nostra pompa di calore per termosifoni le variabili che possiamo controllare, entro certi limiti, per assicurare il comfort ed ottimizzare i consumi sono le seguenti: periodo di accensione del riscaldamento nel corso delle 24 ore mediante un termostato temperatura di mandata dell’acqua calda regolata dalla pompa di calore per termosifoni portata dell’acqua calda per gruppi di radiatori sotto il medesimo collettore o a livello di singolo termosifone mediante valvole termostatiche come visto in precedenza, il rendimento di una pompa di calore per termosifoni aria acqua è tanto più grande quanto è minore la differenza di temperatura tra la mandata dell’acqua calda verso i termosifoni e la temperatura esterna dell’aria. vediamo come poter utilizzare in modo efficace questi strumenti.

impostare la minor temperatura di mandata possibile abbassare la temperatura di mandata dell’acqua calda nel nostro impianto di riscaldamento ha due effetti:  ridurre il calore immesso nell’abitazione aumentare le performance della pompa di calore per termosifoni  sono chiaramente due azioni che devono essere equilibrate tra di loro per evitare il rischio di ridurre il comfort. il mio suggerimento è quello di partire molto gradualmente a ridurre la temperatura di mandata osservando gli impatti sui consumi e sul comfort percepito. allungare il periodo di accensione del riscaldamento tramite il termostato può facilitare questa operazione di ottimizzazione. potrebbe contribuire a questo processo anche aggiustare la portata della pompa di circolazione dell’acqua dell’impianto abbassandola quanto possibile per massimizzare il salto termico e dunque l’energia trasmessa dai termosifoni.

vediamo concretamente i benefici possibili con un’ottimizzazione di questo tipo utilizzando i dati di targa dell’unità esterna epra14dv3 della daikin altherma 3 h ht & mt per una temperatura dell’aria di 2 °c :  lavorando sull’allungamento dei tempi di accensione direi che abbiamo margini enormi di ottimizzazione nei consumi. e senza dimenticare che riduciamo anche in modo importante la potenza elettrica richiesta al nostro contatore. consideriamo ora la potenza termica resa da un termosifone che dipende dalla differenza tra la temperatura media dell’acqua calda nel radiatore stesso e la temperatura ambiente. prendiamo a titolo illustrativo i dati di un elemento del radiatore in acciaio ercos comby a 4 colonne di altezza 1 metro:   facendo un’estrapolazione semplificata, possiamo dire che la potenza termica resa dall’elemento del termosifone scende del 3% per ogni 1 °c di riduzione della temperatura di mandata. questo ci ricorda che anche volendo risparmiare dobbiamo comunque assicurarci il comfort:

i termosifoni in alluminio sono quelli più adatti perché lavorare bene anche con mandate di 45÷50 °c  i termosifoni in acciaio sono al limite necessitando di mandate di 55÷60 °c  i radiatori in ghisa sono quelli critici perché devono lavorare ad almeno 65÷70 °c ma abbiamo una strada sicura nel risparmio sui consumi della pompa di calore per termosifoni grazie alla riduzione della temperatura di mandata al minimo necessario coniugata all’allungamento dei tempo di funzionamento, arrivando anche alle 24 ore. purtroppo il funzionamento della pompa di calore per termosifoni sulle 24 ore non è la pietra filosofale della riduzione dei consumi perché la temperatura esterna in una giornata di inverno può variare moltissimo tra giorno e notte.

Tel: 0645548090

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*